hotvillage_banner
Home » Hot News » Film e Sesso: I trucchi del mestiere per le scene Hard!

Film e Sesso: I trucchi del mestiere per le scene Hard!

Nei film “normali” per il grande pubblico, le scene hard sono tra le più difficili. Nudi, esposti agli sguardi altrui.. è difficile farle bene soprattutto perchè per girare pochi secondi magari ci è voluta una giornata, e le luci, e l’inquadratura giusta. Poi il pubblico esige sempre che sia tutto verosimile e non è facile fingere in determinate circostanze. E’ per questo che ricorrono a dei trucchetti molto semplici, alcuni tanto antichi, per rendere al meglio il tutto.

Trucchetti per il sesso nei Film:

Merkin e sacchetto per lo scroto: Il Merkin è una parrucca inguinale nata nel 1400 per prevenire i pidocchi ed usata dalle prostitute per coprire deformazioni genitali o lasciti di malattie. Kate Winslet ne indossava una in “A voce alta” e Anne Hathaway l’ha utilizzata per le scene di sesso in “Amore & altri rimedi”. Il sacchetto per lo scroto invece è sempre di quel periodo è un piccolo contenitore di stoffa che viene legato con un laccetto attorno al membro e ai gioielli dell’attore in modo che si senta più protetto e meno esposto agli sguardi altrui.

Mutandine color carne: Un classicone, solitamente usano perizomi cui vengono tagliati gli elastici e fissati poi con dei cerotti, spennellati di trucco e post prodotti non si vedono più. C’è la versione anche per i maschi, oltretutto.

Copricapezzoli: Simili a quelli usati per i burlesque del Muline Rouge sono stati rivisitati e corretti per coprire i capezzoli dando l’impressione che il seno sia nudo veramente. Questo metodo è stato utilizzato durante le scene hot tra Kate Mara e Kevin Spacey in “House Of Cards”.

Palla ginnica: John Turturro ha rivelato che per girare la scena di sesso nel suo film “Romance and Cigarettes”, ha chiesto a Kate Winslet di salire su una di quelle palle di gomma e simulare così la posizione dove lei è sopra di lui. Evidentemente aveva paura di incidenti erotici con Kate che si agitava sopra di lui.

Protesi in lattice e spray alla glicerina: Nei film dove le scene sono più esplicite e visibili, spesso si ricorre a delle protesi in lattice. In film come “La vita di Adele” o “Nymphomaniac” gli attori hanno usato delle parti intime finte che ricostruivano il loro corpo e per simulare il sudore hanno usato una spray alla glicerina.

 

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login